Dal lavoro di Iscom Group le linee progettuali per la Rigenerazione Urbana di Rovereto

Dal lavoro di Iscom Group le linee progettuali per la Rigenerazione Urbana di Rovereto

Dal lavoro di Iscom Group le linee progettuali per la Rigenerazione Urbana di Rovereto

Conclusa proprio durante la prima fase dell'emergenza coronavirus, la consulenza della società Iscom Group di Bologna, che si era aggiudicata il bando di evidenza europea indetto dal Comune di Rovereto, condiviso dall'Unione Commercio Turismo e Servizi di Rovereto e Vallagarina.con la quale è in essere il Progetto di Rigenerazione Urbana, ha prodotto una serie di linee progettuali, frutto del lavoro di analisi e di approfondimento (4 mesi) e la successiva fase di progettazione vera e propria (altri 6 mesi). Il percorso era iniziato molto prima con una vasta operazione ascolto delle varie realtà che compongono il tessuto urbano cittadino ed è stato fortemente voluto dall'amministrazione comunale come sostegno al rilancio della città.

La presentazione delle linee programmatiche si è svolto proprio nella sede del Laboratorio di Rigenerazione Urbana all'ex Catasto di via Tartarotti, cui hanno partecipato il sindaco Francesco Valduga, accompagnato dalla vicesindaco Cristina Azzolini e dell'assessore alle attività economiche Ivo Chiesa, oltre che dalla dirigente del servizio sviluppo economico Marisa Prezzi, che ha seguito tutto il percorso (dalla selezione alle fasi di ascolto e partecipazione). Per l'Unione Commercio e Turismo c'era il presidente Marco Fontanari, che ha espresso la soddisfazione per quanto emerso dal lavoro di Iscom Group, preceduto da una fase di avvio del progetto, partito nel settembre 2017 con la sottoscrizione del protocollo d'intesa tra Comune e Unione e la successiva apertura anche della sede del Laboratorio sulla Rigenerazione urbana di Rovereto. Il sindaco ha sottolineato il percorso e l'importanza del lavoro svolto che è stato commissionato in era pre-covid ed è ancor più prezioso oggi che l'emergenza sanitaria richiede energie e progetti straordinari per la ripartenza. "Il progetto declina varie suggestioni di intervento e consegna alla città una progettualità scaturita da un percorso di partecipazione, a disposizione di chi dovrà amministrarla" ha aggiunto il Sindaco che ha ringraziato la struttura comunale che ha accompagnato questo percorso. I progettisti Ivano Ruscelli del comitato scientifico del Progetto Rigenerazione Iscom Group, Nicola Minelli referente operativo del progetto e Simone Gheduzzi, architetto e progettista, hanno evidenziato le piste di lavoro e i capisaldi del progetto che prevede la suddivisione della città in 6 distretti (cultura, servizi,commercio, storia, moderno, Oltreleno), la creazione del "Km delle meraviglie" (dal Mart a Palazzo Betta Grillo) ed il ripensamento di 3 luoghi quali Piazza Rosmini, Piazza Damiano Chiesa e Largo Nazario Sauro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *