Spazi in Movimento: 5 attività innovative

“Spazi in movimento”, 5 attività innovative sbarcano a Rovereto

Dal 1° marzo per 2 mesi apriranno gli spazi concessi ai progetti vincitori

Ha raccolto notevole interesse il progetto temporaneo “Spazi in movimento” con l'”Invito alla creatività – call for ideas“, promosso dal Laboratorio sulla Rigenerazione urbana di Rovereto, composto da Comune di Rovereto ed Unione Commercio e Turismo, in collaborazione con il gruppo di professionisti del collettivo Na.U – Navigazioni Urbane.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di dare nuova vita al alcuni spazi vuoti del centro offrendo la possibilità ai soggetti interessati (imprenditori e professionisti ma anche associazioni no profit, cooperative, ecc.) di utilizzare i locali messi a disposizione da alcuni proprietari a titolo gratuito (per 2 mesi, dal 1° marzo al 4 maggio).

Sono state una decina le richieste presentate, tra le quali il Laboratorio ha stilato una graduatoria ed i primi cinque progetti secondo sei parametri prestabiliti si sono visti assegnare gli spazi a titolo gratuito, grazie a proposte che hanno mostrato le potenzialità di attirare visitatori e clienti/utenti e di promuovere iniziative di valorizzazione del centro storico.

Nella giornata di giovedì il Laboratorio ha incontrato i presentatori dei cinque progetti vincitori e consegnato loro le chiavi dei locali assegnati. “Entra ora nel vivo il progetto temporaneo “Spazi in movimento” – ha ricordato l’assessore Ivo Chiesa -, con voi ed il Laboratorio, insieme a Navigazioni Urbane, cominciamo ora questo percorso di valorizzazione del nostro centro storico, delle vostre attività nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana di Rovereto. E’ un primo esperimento di occupazione temporanea, che potrà essere replicato in futuro e che punta anche al coinvolgimento degli altri operatori economici in un periodo, quello primaverile, particolarmente favorevole“.

Saranno diversi i momenti di animazione comune, ci saranno eventi legati a “Spazi in movimento”, collaborazioni ad ampio raggio con le realtà che a vario titolo operano nel centro e con gli altri operatori.

Questi i progetti vincitori e l’attività che proporranno dal 1° marzo al 4 maggio, con un’apertura di almeno 24 ore a settimana:

PROGETTO: Cre-ATTIVITA’ in Centro

ATTIVITA’: E’ lo spazio nel quale è possibile trovare la situazione e i materiali per svolgere piccole creazioni artistiche personali. Verrà proposto l’utilizzo di materiali riciclati che, anziché essere destinati al cestino dopo l’uso, potranno essere stimolo per la creazione artistica. L’artista all’interno della comunità focalizza l’attenzione sul processo creativo. L’ultima settimana lo spazio sarà espositivo, dedicato alla contemplazione dei risultati.

SPAZIO ASSEGNATO: Spazio n. 1 – Piazza D. Chiesa n.5

PROGETTO: EMMPAthy re-DESIGN

ATTIVITA’: Il concept incontra realtà paradossalmente contrapposte ma al tempo stesso fortemente connesse tra loro. L’itinerario prevede soste nel mondo del design, del videomaking, in quello della grafica e della fotografia. Le grandi aziende incontreranno i giovani professionisti con l’obiettivo di creare le condizioni ideali per innescare l’atto creativo. Molteplici sono le attività che verranno svolte: quella centrale sarà utilizzare lo spazio come luogo di incontro tra aziende e liberi professionisti del territorio, questo spazio intende dare visibilità alle persone, che una volta terminato il percorso di studi, non riescono a far sfociare il proprio talento all’interno del mercato. Favorire incontri in cui il pubblico è l’azienda (che può liberamente esprimere una propria opinione, suggerendo miglioramenti o criticando gli elementi migliorabili) e gli speakers saranno i “talenti inespressi” (che presenteranno le proprie idee e propri progetti.

SPAZIO ASSEGNATO: Spazio n. 2 – Piazza del Suffragio n.20

PROGETTO: English Point

ATTIVITA’:  Offrirà alla cittadinanza la possibilità di partecipare ad “English Point”, un’iniziativa che assume una significativa valenza sociale poiché, in virtù del facile accesso da parte dei cittadini, è un servizio che si propone non solo di stimolare le persone a conversare tra di loro in inglese ma anche di facilitare, in misura più ampia, la creazione di una rete di relazioni tra persone e famiglie. Gli aspiranti partecipanti potranno accedere al gruppo semplicemente presentandosi durante gli orari di apertura dello spazio oppure con un prenotazione. Il servizio è rivolto alle persone con capacità nell’uso della lingua inglese sufficienti a sostenere una conversazione. E’ pensato in particolar modo per famiglie con bambini che abbiano il desiderio di interagire utilizzando la seconda lingua al di fuori del contesto familiare, anche a beneficio dell’apprendimento della lingua da parte dei loro figli; gli studenti di ogni grado; le persone bilingue che desiderino un luogo in cui poter utilizzare la lingua inglese.

SPAZIO ASSEGNATO: Spazio n. 3 – Piazza del Suffragio n.22

PROGETTO: Bottega di Formazione Digitale

ATTIVITA’: La Bottega di formazione digitale si propone come un trampolino di lancio verso il mondo digitale, per chi il digitale lo subisce o per chi lo vorrebbe gestire in modo più efficace sia per migliorare le proprie performance lavorative e promuovere le proprie attività economiche sia per semplificare ed ottimizzare la vita di tutti i giorni, anche solo per leggere un giornale online. L’obiettivo è quello di aiutare singoli ed imprese ad ottenere il massimo dalle tecnologie digitali oggi disponibili ed acquisire le necessarie competenze da applicare nella vita quotidiana e professionale. Attraverso attività di coaching, mentoring e supporto, con percorsi collettivi o personalizzati, i destinatari saranno portati a scoprire nuovi modi di comunicare, collaborare e creare. Le attività commerciali saranno in grado di promuoversi in maniera autonoma e migliorare la loro visibilità tramite un efficace “storytelling” su social media e siti internet ed ottimizzando la propria presenza online su mappe e motori di ricerca, così da attrarre nuovi clienti e farsi conoscere meglio.

SPAZIO ASSEGNATO: Spazio n. 4 – Piazza del Suffragio n.24

PROGETTO: Riciclando s’Impara

ATTIVITA’: In un mondo dedito al consumismo, divertirsi, giocare e fare arte dando nuova vita alle cose è fondamentale. E quindi, tra spettacoli di Burattini, fiabe e laboratori creativi, la parola d’ordine sarà: RICICLO! Perché se il mondo va a rotoli, noi quel rotolo lo ricicliamo! Laboratori e spettacoli a cura di “Il Teatrino dell’Albero Parlante”. Sarà la burattinaia/cantastorie a creare personalmente tutte le sue attrezzature, burattini, teatrini, ecc. con materiali di riciclo. L’obiettivo è di insegnare a dare nuova vita a cose che normalmente siamo abituati a gettare via, un laboratorio di costruzione destinato soprattutto alle famiglie con bambini, alternando lavori creativi a brevi spettacoli con vari personaggi.

SPAZIO ASSEGNATO: Spazio n. 5 – via Negrelli n.37

Foto dell’incontro di giovedì 21 febbraio 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *