Suggestioni e spunti per la Rovereto di domani dalla consulenza svolta da Iscom Group

Presentati i risultati del lavoro per il progetto di Rigenerazione Urbana

Si è chiusa dopo quasi un anno di intenso lavoro l’attività di progettazione svolta da Iscom Group, società bolognese che vanta una vasta esperienza nel settore, a supporto del progetto di Rigenerazione urbana di Rovereto, promosso nel settembre 2017 da Comune di Rovereto e Unione Commercio Turismo e Servizi di Rovereto e Vallagarina. Molte sono le azioni e le iniziative messe in campo in questi tre anni dal Laboratorio di Rigenerazione urbana, che ha coinvolto professionalità interne ed esterne, cittadini, proprietari di immobili, associazioni, imprenditori ed aspiranti tali.

Dopo quattro mesi destinati all’ascolto del territorio e di confronto con incontri, focus group e tanta attività relazionale, Iscom ha dedicato sei mesi alla progettazione vera e propria. Il percorso però è iniziato molto prima con l’ascolto delle varie realtà che compongono il tessuto urbano cittadino ed è stato fortemente voluto da Amministrazione comunale e Unione Commercio e Turismo come sostegno al rilancio della città. I risultati dell’attività progettuale svolta da Iscom Group sono stati presentati nel corso di un apposito incontro svoltosi nella sede del Laboratorio di Rigenerazione Urbana, all’ex Catasto di via Tartarotti. Presenti per l’Amministrazione sindaco, vicesindaco ed assessore a commercio, turismo e artigianato, oltre che dalla dirigente Marisa Prezzi che ha seguito tutto il percorso (dalla selezione alle fasi di ascolto e partecipazione). per l’Unione Commercio e Turismo il presidente Marco Fontanari con il vicepresidente Omar Grigoli ed i membri di Giunta Giuliana Savoia, Ciro Di Vito e Massimo Moschini.

l Sindaco ha sottolineato il percorso e l’importanza del lavoro svolto che è stato commissionato in era pre-covid ed è ancor più prezioso oggi che l’emergenza sanitaria richiede energie e progetti straordinari per la ripartenza. “Il progetto declina varie suggestioni di intervento e consegna alla città una progettualità scaturita da un percorso di partecipazione, a disposizione di chi dovrà amministrarla” ha aggiunto il Sindaco che ha ringraziato la struttura comunale che ha accompagnato questo percorso. Ivano Ruscelli del comitato scientifico del Progetto Rigenerazione Iscom Group, Nicola Minelli referente operativo del progetto e Simone Gheduzzi, architetto e progettista, hanno evidenziato i capisaldi del progetto che prevede la suddivisione della città in 6 distretti (cultura, servizi, commercio, storia, moderno, Oltreleno), la creazione del progetto “Il Km delle meraviglie” (dal Mart a Palazzo Betta Grillo) e la definizione di suggestioni legate al ripensamento di tre luoghi-simbolo per il rilancio di Rovereto (Piazza Rosmini, Piazza Damiano Chiesa e Largo Nazario Sauro).

Il presidente dell’Unione Commercio e Turismo Marco Fontanari, principale promotore del progetto di rigenerazione, non senza emozione ha ricordato l’avvio del percorso e l’impegno profuso dall’Unione, anche con la struttura operativa (il Laboratorio resta aperto due pomeriggi alla settimana con personale dedicato dell’Unione): “Questo è un momento di grande soddisfazione, che ci ripaga degli sforzi e del grande impegno di questi anni: crediamo molto nella rigenerazione urbana come strumento ideale per ridare centralità ai nostri nuclei urbani, ripopolarli di attività economiche e renderli appetibili per visitatori e cittadini, anche per imprenditori disposti ad investire e famiglie che vogliono abitare in centri accoglienti, puliti ed organizzati. Questo è un passaggio importante, il nostor impegno non mancherà anche in futuro”.

Le azioni promosse da Iscom Group sono state sintetizzate in 15 pannelli, che resteranno esposte al Laboratorio della Rigenerazione Urbana. Uno specifico momento di approfondimento verrà riservato agli operatori economici a breve.

Per chi volesse approfondire, cliccando QUI si possono visualizzare le tabelle presentate al Laboratorio di Rigenerazione Urbana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *